TEKKADONBURI

TEKKADONBURI

Il pesce crudo, in Giappone, si mangia in tanti modi diversi, anche se noi italiani, quando si parla di pesce crudo, pensiamo subito al sushi.

Il tekkadonburi è una variante del chirashizushi ma con meno ingredienti. Sopra il riso da sushi, il sushimeshi, viene disposto il tonno crudo tagliato a fette e guarnito con un mucchietto di wasabi. Il limite agli ingredienti che si possono usare è solo nella nostra fantasia, la ricetta originale vuole anche i semi di sesamo tostato e l’alga nori.

Qui presento una ricetta molto fresca, estiva, elegante e molto saporita. Un piatto elegante, gustoso, leggero come nella tradizione culinaria giapponese.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

 

  • 320/350 gr TONNO ROSSO
  • MIX ALGHE SECCHE: ALGA WAKAME, AKASUGUNORI, AGAR AGAR
  • 400 gr RISO DA SUSHI
  • SALSA DI SOIA CHIARA
  • SEMI DI SESAMO
  • SUCCO DI YUZU

 

Accertatevi che il tonno sia fresco e abbia subito la procedura di abbattimento di temperatura in cella frigorifera per eliminare ogni parassita.

Preparate il riso da sushi, vedi ricetta.

Il mix di alghe essiccate è possibile acquistarle nei negozi specializzati di cibo etnico, sono semplici da reperire. Generalmente vengono venduti in confezioni con bustine monoporzione, quindi per 4 persone bastano 3 o 4 bustine.

Rigenerate le alghe in acqua fredda, e lasciatele riposare per 10 o 15 minuti.

Pronto il riso, fatelo riposare per 10 minuti, almeno, prima di metterlo nelle ciotole.

Scolate le alghe in un colino, non strizzatele ma scuotetele ogni tanto.

Nel frattempo, tagliate il tonno a fette spesse massimo 5 mm.

Accertatevi che il riso sia leggermente tiepido, spargete qualche presa di semi di sesamo, adagiate le fette di tonno, guarnite con le alghe, come in foto.

A parte, un piattino con salsa di soia e qualche goccia di succo di yuzu e se piace del wasabi.

[blockquote text=”Il pesce crudo, in Giappone, si mangia in tanti modi diversi, anche se noi italiani, quando si parla di pesce crudo, pensiamo subito al sushi.” show_quote_icon=”yes” text_color=”#879c9f”]
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy