RisoEMiso | ONIGIRI AI 5 GUSTI: tonno marinato, salmone, funghi shiitake e umeboshi, trito di maiale al wasabi e allo zenzero
16295
post-template-default,single,single-post,postid-16295,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

ONIGIRI AI 5 GUSTI: tonno marinato, salmone, funghi shiitake e umeboshi, trito di maiale al wasabi e allo zenzero

ONIGIRI AI 5 GUSTI: tonno marinato, salmone, funghi shiitake e umeboshi, trito di maiale al wasabi e allo zenzero

Gli onigiri, polpette di riso, sono onnipresenti in Giappone, si trovano nei kombini, i supermercati sotto casa, all’interno dei bēntoda viaggio che si comprano in stazione, nelle vending machine, negli inakaya, ristoranti “rustici” piccoli e nascosti nelle stradine dietro le stazioni ferroviarie, specializzati, tra le altre cose, in fantastici onigiri alla piastra. Le mamme li preparano la mattina per il bēnto dei bambini, e per il lavoro, con il riso avanzato la sera prima.

I classici onigiri sono con semplice riso bianco e alga nori, le varianti più comuni hanno al loro interno una prugna umeboshi, oppure tonno, salmone, uova di pesce, le varianti sono diventate innumerevoli. Mi è capitato spesso di entrare in un kombini e comprare un onigiri confezionato al costo di 100 yen, 75 cent, abbastanza grande da riempirmi la pancia per qualche ora, deliziando, oltretutto, un palato abbastanza permaloso.

Qui spiegherò come fare degli ottimi onigiri per il vostro pranzo in ufficio, per la scuola o per una gita fuori porta, molto gustosi e semplici.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

 

  • 500 gr RISO ORIGINARIO
  • 200 gr SALMONE
  • 200 gr TONNO
  • 200 gr TRITO DI MAIALE
  • 4 FUNGHI SHIITAKE
  • 4 PRUGNE UMEBOSHI
  • 1 CUCCHIAINO WASABI IN POLVERE
  • 1 CUCCHIAINO ZENZERO FRESCO GRATUGGIATO
  • 4 CUCCHIAINI MAIONESE VEGETALE
  • 2 CIPOLLOTTI VERDI
  • SEMI SESAMO
  • 40 ml SAKE
  • 100 ml SALSA DI SOIA
  • 40 ml MIRIN
  • 5 gr ZUCCHERO
  • 2 FOGLI ALGA NORI
  • OLIO DI SEMI
  • SALE

 

Preparare il riso da accompagnamento, vedi ricetta.

In una padella antiaderente, scaldare l’olio di semi, quando ben caldo, aggiungere il trito di maiale e, a fiamma viva, girare sempre, fino a quando tutta l’acqua non sarà evaporata. Evaporata l’acqua, sfumare con il sake, girare bene per insaporire tutta la carne. Abbassare a media fiamma, aggiungere 40 ml di salsa di soia e girare bene, dopo un paio di minuti altri 20 ml, girare bene e dopo un minuto spegnere il fuoco. La carne deve essere croccante e saporita, con bel colore brunito, se serve aggiungete un pizzico di sale.

Pulite i funghi con una pezzetta umida e tagliate i gambi.

In un’altra padella antiaderente, scaldate l’olio e aggiungete i funghi, rosolateli un paio di minuti. Versate il mirin e fatelo evaporare qualche secondo, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere. Aggiungere 40 ml di salsa di soia e girate bene, abbassate la fiamma al minimo, coprire con un coperchio e cuocere per 3 minuti.

Tagliate il cipollotto a fettine sottili.

Preparate strisce di alga nori di 3×15 cm.

Marinate il tonno in salsa di soia per 5 minuti., consiglio quella chiara, perché ha un gusto che si sposa benissimo a questo tipo di pesce.

Sciogliete il wasabi in pari quantità di acqua, aggiungete la maionese.

In un’altra ciotola, aggiungete lo zenzero fresco alla maionese.

In due ciotole distinte, unite i due tipi di maionese al trito di maiale cotto, facendo attenzione che questo sia freddo.

Tagliate a pezzetti piccoli il salmone.

Togliete dalla marinatura, scolate, e tagliate nello stesso modo il tonno.

Tagliate in egual modo i funghi.

Togliete alle prugne umeboshi il nocciolo, battetele con un coltello su un tagliere sino a far diventare la polpa poltiglia e unite ai funghi tagliati.

Ora dividete il riso cotto per i tipi di condimento fin qui preparati.

In ciotole differenti per ogni condimento, aggiungete il riso e amalgamate bene.

Per fare gli onigiri, in commercio esistono degli stampini molto pratici, che consiglio se siete alle prime armi, oppure è possibile farli a mano. Si pone una polpetta, 100 gr circa, sul palmo della mano, con l’altra formate una specie di triangolo e fate una leggera pressione. Girate il lato della polpetta che ora avrà due lati dritti, girate la polpetta su un lato ed esercitate la stessa pressione. Ripetete per 6 volte e avrete una polpetta triangolare perfetta.

Una volte pronti tutti gli onigiri, ponete la striscia di alga nori, come in foto.

Aggiungete il cipollotto e i semi di sesamo a piacere.

Gustateli in ufficio, a scuola o durante un bel pic nic, saranno buonissimi e leggerissimi.

I classici onigiri sono con semplice riso bianco e alga nori, le varianti più comuni hanno al loro interno una prugna umeboshi, oppure tonno, salmone, uova di pesce, le varianti sono diventate innumerevoli. Qui presento delle varianti gustose e leggere.
onigiri
Tags:
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy