RisoEMiso | GOYA CHANPURU
16163
post-template-default,single,single-post,postid-16163,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

GOYA CHANPURU

GOYA CHANPURU

Il goya, o bitter melon, in italiano zucca amara, è una via di mezzo tra la zucca e la zucchina. Ha moltissime proprietà benefiche contro il diabete, l’ipertensione, asma e recenti studi hanno dimostrato la sua efficacia contro il cancro del pancreas. Nell’isola di Okinawa, a Sud del Giappone, viene consumato regolarmente, i suoi benefici sono dimostrati dalla longevità delle popolazioni che ne fanno uso quotidianamente. Presento questa ricetta in procinto delle feste, quando saremo affaticati dagli abbondanti banchetti natalizi; un pasto unico, una tregua per il nostro stomaco, un aiuto nutriente tra una pranzo e l’altro. Semplicissimo e veloce da fare e gustosissimo.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

 

  • 350 gr GOYA
  • 300 gr PANCETTA FRESCA
  • 500 gr COTTON TOFU
  • 10 gr KATSUOBUSHI
  • 4 UOVA
  • 40 ml SALSA DI SOIA
  • OLIO DI SEMI

 

Avvolgere il tofu scolato in carta assorbente non trattata, metterlo in una terrina con lieve peso, lasciare a riposo 15 minuti almeno.

Tagliare a metà il goya e, con l’ausilio di un cucchiaio, privarlo dei semi e della parte spugnosa.

Tagliare a fettine sottili, massimo 5 mm, metterle in un recipiente e salare. Lasciare a riposo 5 minuti, così che il sale faccia spurgare la parte amara. Sciacquare abbondantemente e scolare con una centrifuga per insalata.

In una padella antiaderente, scaldare l’olio di semi.

Rompere a pezzetti, in modo grossolano, il tofu e metterlo a rosolare in padella. Non toccarlo fino a quando non prenderà un colore ambrato, quindi girare dall’altro lato.

Togliere dalla padella.

Sbattere bene le uova.

Aggiungere un pochino d’olio, nella stessa padella, e far rosolare bene la pancetta.

Aggiungere le fette di goya. Aggiungere una tazzina d’acqua, o se preferite di dashi (vedi ricetta).

Cuocere per un paio di minuti e aggiungere il tofu cotto.

Aggiungere la salsa di soia.

Aggiungere le uova sbattute e farle cuocere.

Mettere nel piatto da portata e cospargere di katsuobushi.

Gustate.

Nell’isola di Okinawa, a Sud del Giappone, viene consumata regolarmente, i suoi benefici sono dimostrati dalla longevità delle popolazioni che ne fanno uso quotidianamente.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy